ogni cosa a suo tempo

Ecco, allora, le invisibili parole
farsi muti orgasmi
del non posso,
i desideri
inseguire gli specchi.
Ogni attimo,
ogni attimo uccide l'unico presente.

Commenti



  1. Certe cose che vorresti dire,
    e.Ti blocchi. E non dici.Sospendi ogni cosa.Quasi tutte
    scuse :) Per trastullarsi crogiolando-si.Proprio in quell‘imporsi di non dire.Mentre quel momento.*Quel*
    momento *giusto* fugge.
    :-D É così che mi capita.Volevo dirtelo.C‘é -a volte- una sottile goduria nel rimando che,
    diventando“arte“ :) tradisce l‘utile,l‘importante a me stessa.
    Bello.Tanto.Con le due parole che incominciano: “Ecco“.
    “Allora“.Che si staccano da quello che c‘era prima e non sapremo mai.Sono un arrivare alla sorpresa.Un definire la questione.E poi ci si arriva,semplicemente.
    (Ma con i 100 caratteri poi...
    hai smesso? ).
    ciao :)
    gi.lon

    RispondiElimina
  2. :-) le tue letture sono più belle delle mie povere cose :-)

    i 100 caratteri erano un bell'esercizio... poi è arrivato twitter a rubarmi l'idea :-)

    Ciao G.L. :-*

    RispondiElimina

Posta un commento