Le mirabolanti avventure del ragioniere Saladino (intersezioni 5/2)

Non capisco perché abbia chiesto a me, io non lo capisco quel Saladino, non so come parlargli. Il capo però mi è sembrato deciso, magari è una prova. Sì! Sicuramente vuole vedere come me la cavo, magari ci scappa anche un aumento una promozione. Forse dovrei invitarlo fuori, non c'è modo di parlare in ufficio senza essere sentiti e già sarà difficile così. Cazzo non mi piace questo incarico, non lo capisco quel Saladino, non lo capisco.

-----------------

Non mi molla, bene! Gli darò i risultati che aspetta. Certo quel tipo è proprio andato, poveraccio. Chissà se soffrirei anch'io così. Chissà se riuscirei a soffrire così. L'ho guardato bene, sembrava non gli interessasse granchè quello che gli dicevo, anzi credo non mi stesse neanche a sentire. Mah! Forse dovrei farlo affiancare da qualcuno per un po'... Sironi, potrei chiedere a lui, è ben al di sopra della media di produttività non dovrebbe soffrire molto sui risultati. No, non va bene, non posso rischiare di abbassarne il rendimento, è il mio piccolo stakanov, mi serve. Lo affiancherò io, sì, credo sia la soluzione migliore,sì.

-----------------------

Il dottor Guarino! Come se non sapesse anche lui che quello è solo un pallone gonfiato! Penso solo che abbia paura di bruciare la sua promozione. Non si parla d'altro in ufficio da un po' di tempo. C'è anche chi dice che vorrebbero candidarlo e non ci sarebbe nulla di strano se fosse vero. Il dottor Guarino! Lo metterei volentieri di fronte a Saladino, chissà come se la caverebbe quel vecchio borioso. Il dottor Guarino! 'Fanculo Guarino! 'Fanculo!

----------------------

Non riesco più a reggerlo, non ce la faccio. Sembra non rendersi conto di nulla, non avere nessun rispetto delle regole. Eppure l'ho visto lavorare: è gentile, attento. Anche le sue risposte sembrano sicure, esatte. Certo magari è un po' lento, ma il pubblico non sembra molto innervosirsi per l'attesa. Quella vecchietta! L'ho vista tornare tre volte in tre giorni e mi è sembrata dispiaciuta quando Saladino le ha consegnato la pratica. “Lei è troppo rapido” gli ha detto, per un lavoro che poteva essere tranquillamente svolto in un paio di ore. “Lei è troppo rapido”gli ha ripetuto è mi è sembrato quasi che fosse qualcosa di rivolto a me, che volesse segnalare a me le capacità di quell'attore. Che strano, ho pensato “attore”. Debbo riposarmi, mi sa.

--------------------------

Cazzo allora era vero, allora non mi ero sbagliato. Benedetto sia quel Saladino. Lo sapevo che non era un caso l'averlo affidato a me, lo sentivo. Certo non sarà semplice. Debbo prepararmi. Studiare. Non posso convocare tutti qui in fila e dire loro “Grazie, ma non servite più”, no! Scovare i loro punti deboli, farli sentire in colpa. Aumentare la produttività nel momento stesso in cui vengono mandati via. Ti ricordi quel film Borghetti? Sì, gli agenti immobiliari, Jack Lemmon, come cazzo si chiamava, quel film insomma. Dovrò avere tutte le informazioni sul mio tavolo, tutta la loro vita tra le mie carte. Non posso non farcela, cazzo, non posso!

Commenti