Dog



Ritto sulle zampe Cane attendeva con pazienza che Padrone riempisse la ciotola. Poi si sarebbe tuffato a consumare tutto velocemente, da perenne affamato.
Era più forte di lui, non era mai riuscito a centellinare, ad attendere. Bastavano pochi secondi e tutto spariva. Anche la ciotola di alluminio tornava ad essere lucida, da specchiarsi.
“Ecco è pronto, puoi andare ora”
Padrone  lo fissava sorridendo, ma Cane non riusciva a muoversi.
“Cosa c’è? Che succede?”
Padrone gli si avvicinò,  lo prese tra le braccia e lo poggiò vicino alla ciotola.
“Va meglio ora?”
Cane avrebbe voluto rispondere, ma nemmeno quello gli riusciva.
“Giorgio è pronto! Vai a lavarti le mani e vieni subito”
Padrone gli diede un’ultima occhiata, poi cambiò stanza. La ciotola era ancora piena di zuccherose gelatine di frutta.


Origine foto: qui



Commenti