Rosa Parks ed Enzo Del Re

Rapporto di Polizia sull'arresto di Rosa Parks
Chissà se Rosa Parks era consapevole, quel primo dicembre del 1955, di compiere un gesto rivoluzionario, carico di dignità, di desideri di uguaglianza e libertà, certo non poteva prevedere il boicottaggio, da parte della popolazione afro-americana, dei mezzi pubblici di Montgomery durato 381 giorni e forse neppure la decisione della Corte Suprema, presa l’anno seguente, di bollare come incostituzionale la segregazione razziale sui mezzi pubblici dell’Alabama.
Forse, più semplicemente, Rosa Parks era veramente stanca, dopo la giornata di lavoro, e deve aver pensato che la fatica non ha razza e non ha colore,  che la stanchezza dei neri è uguale alla stanchezza dei bianchi e allora ha compiuto un gesto semplice e spontaneo: non si è alzata dal posto che aveva occupato.[...]
Fonte testo: Sciura Pina


comunque,  per giustificare il titolo...


Commenti