Inutilincipit

Ogni mattina, puntualmente, poco prima di uscire, Aldebrando correva in bagno a vomitare. Uno, due conati che parevano rimetterlo in forma. Ogni mattina, puntualmente, Aldebrando usciva da casa con piccole, quasi invisibili, macchie sulla camicia.

La camicia appena sbottonata, la gonna rialzata sui fianchi, gli slip a cingere la caviglia destra, gli occhi chiusi... Luca sosteneva tu fossi una troia, io ora aggiungerei solo un magnifica mentre qui, nudo, scatto l'ultima polaroid: il seme del nostro amico, il tuo viso.

Il viso della serva, raffigurato sul margine del quadro, distraeva lo sguardo da quello che avrebbe dovuto essere il vero soggetto dell'opera: il padrone della locanda e la sua giovane amante.

"La tua amante sarà sempre giovane, qualsiasi sia la sua età" Non riuscivo, allora, a comprendere le parole del mio anziano genitore. Infagottato di virtù e passioni vagavo tra romanzi e acneiche polluzioni. Più tardi, nel tempo, scordai quella massima, fin quando, era un noioso pomeriggio d'aprile, non decisi di recarmi a far visita al mio amico xxxx ed alla sua anziana madre.

Mi è sempre stato sul cazzo Bambi, quello con la madre del cerbiatto uccisa, o forse era il padre? Insomma quello che ti vien voglia di dar fuoco al bosco per costruirci su un bell'ipermercato. Roby, invece, sembrava adorarlo quel film, e dire che proprio lì l'aveva conosciuta, all'ipermercato, intendo.

L'ipermercato stava per chiudere. Davanti alla grande porta non era necessario ripetere "Apriti Sesamo!" Bastava una buona carta di credito o una pistola. Aldebrando, quel giorno, scelse la seconda.


Giugno 2004

Commenti

  1. Dario, avrei intenzione di pubblicare un pezzo sul mio blog che parli, nell'ambito della nuova narrativa, anche dei "condomini". Vuoi mandarmi qualcosa tu o preferisci che riesumi il commento che ti feci a suo tempo su ias? Ciao. Writer.

    RispondiElimina
  2. Mi lasci senza parole :-)
    il tuo commento andrà benissimo
    Grazie Claudio!

    RispondiElimina
  3. Pubblicato. http://blog.libero.it/AltreLatitudini/2814498.html
    Ciao. Writer

    RispondiElimina
  4. Questo "domino" di incipit è bellissimo, cascano uno dentro l'altro come le balze di una fontana. Ciao :)

    RispondiElimina
  5. Che bella immagine che hai creato :-)

    Dario

    RispondiElimina
  6. Già stavo meditando un incipit che finisse con Aldebrando ma, come temevo e com'era ovvio, ci hai pensato tu, creando una composizione molto oulipiana e da cui potrebbero scaturire altri infiniti giochi: andare avanti su ogni incipit, inserirne di nuovi collegandosi con l'ultima e la prima parola di due tue contigue eccetra... anzi, si potrebbe contagiare la blogsfera con un gioco così!:-))

    RispondiElimina
  7. Bene :-) Sei tu che hai, indubbiamente, più esperienza - e appassionati contatti ;-) - di me... mi piace l'idea di un flusso ininterrotto di incipit come ci si potrebbe organizzare?

    RispondiElimina

Posta un commento