[Alfredo] ai miei tempi


Ai miei tempi sarebbe già stato in pensione. Avuto dei nipoti, forse. Amici con cui bere e imprecare ai tavolini.
Ai miei tempi avrebbe votato comunista e maledetto servi e padroni.
“Ai miei tempi” è quello che oggi ritorna, mentre attraversa una città deserta, mentre ricorda di giovani morti a Milano tanti anni prima, di lotte.
“Ai miei tempi” è la frase che Alfredo fugge e, quando questa torna, lui la appallottola e la calcia via.
Ai miei tempi è un passato mai esistito, un presente che non esisterà.


Fonte immagine: “SDS protest: University of Michigan students sit-in at Administration Building, November 5, 1968.” by Wystan is licensed under CC BY 2.0

Commenti