Sudando davanti al televisore tra speciali su Dacca e l'attesa di Italia-Germania. Fuori fa caldo. Dentro, forse, pure.

Nella luce la morte
segue alla morte
come uno spot a un altro
o a un sorriso falso
segue un pari sorriso.

Nella luce si sa tutto
non conoscendo niente;
come me e te, come tutti,
in questo indecente
declinare.

Commenti

Posta un commento