Buttane - Cicciuzza

Cicciuzza aveva masticato accussì tanti minchi che ormai ciaveva perso il sapore. Non è che le dispiacevano, ma non ci faceva chiù festa. Eppure se la ricordava ancora la prima che cera sembrata come a un ghiacciolo però chiù cauru e idda sera applicata fino a quando non laveva sciolto tutto il gelato, che quello, il proprietario, ciaveva detto brava e ciaveva dato una carizza in quella facciuzza di bambola.
Ora non ciabbastassi chiù quel guadagno, che la vita è malvagia.
E in effetti Cicciuzza varagna bonu ogni sira macari su accumencia a esserci letà, ma ci sù i clienti fissi e i carusiddi curiosi che la canusciunu per fama.
Appoi, quando finisce, sarricogghi a casa che u travaggiu non finisci mai. Ci sù i picciriddi da preparare per la scuola, lacidduzzi da pulizziarici a iaggia, a za' Cuncetta di pavari che ciabbada alle creature.
Quannu finisci tutti i cosi Cicciuzza si o cucca che per spuntare qualcuno a casa sinniparra e tri, e cè tempo.

Commenti