"Il maestro che insegnò a scrivere a un’intera nazione" di Luisa Carrada

Scrivere è riscrivere. Chi scrive per professione riscrive una frase innumerevoli volte e poi riscrive quello che ha riscritto.
Un testo migliora in proporzione al numero di cose che non ci dovrebbero stare e che si decide di lasciar fuori.
Non scrivere mai qualcosa che non diresti con tranquillità in una conversazione.
Uno scrittore di prosa deve essere in parte poeta, capace di ascoltare quello che scrive.
La frase più importante in ogni testo: la prima!
Ma subito dopo viene l’ultima frase di ogni paragrafo – il vero trampolino per saltare al prossimo.
In un periodo, ordina le parole per enfatizzare esattamente ciò che vuoi.
Sembra strano, ma spesso il miglior modo per risolvere un problema difficile in una frase è semplicemente liberarsene.
Tieni i paragrafi brevi: scrivere è un fatto visivo.
Non amo scrivere. Sono contento di aver scritto. Ma adoro riscrivere.
Scrivere è pensare su carta.
Fonte:   William ZinsserOn Writing Well. The Classic Guide do Writing Nonfiction     su    http://blog.mestierediscrivere.com

Commenti