[condomini emiliani] violette

Oggi nel prato cerano tutte le violette a fare primavera. Solo che io non lo sentivo il ciauru che un poco ci sono rimasto male.
E' che mi aspettavo una cosa che non sento da quando ero picciriddo. Il ciauro delle signorine nelle immaginette che arrialava a mio padre il barbiere. Lui se le guardava tutto contento e mi diceva che era ciauru di viole. E comunque che poi lho capito leffetto è stato lo stesso che io camminando ciavevo come a tante furmichedde che mi acchianavano di supra e locchi che furiavano a cercare.
Il fatto è che la natura è natura e macari su cillaiu a cu pinsari idda non senti ragiuni.
Sarà la lontananza. Sarà che non si può. No sacciu. Sacciu sulu ca manca qualcosa e a questo qualcosa non ciabbasta lamuri.

Commenti