[condomini emiliani] alli voti

alli voti
mi basta sulu na carizza
locchi ca mi talianu namurati
o nella voce tua quella cuntintizza
di chi parla di segreti mai cuntati,
è allora che io scordo questo affanno
questi anni senza senso
già passati

Commenti

  1. Nessuno che si sia accorto di qualnto è dolce e vera, questa poesia sussurrata?

    RispondiElimina

Posta un commento