24 febbraio 2013

Buongiorno. Io mi chiamo Vincenzo e vivo e travagghio a Parma dove ciacchianai un po' di anni fà che invece sono nato a Catania. Non è stata una cosa facile che io ammia mi piaceva la mia città e ciavevo lamici e la famigghia prima ma però cummatteva ogni giorno per la pagnotta e allora ho cercato fuori che qualche cosa ho trovato. Io travagghio dentro a un supermercato che metto le cose nel magazzino e poi le passo nei reparti per venderle. Certo a considerare certe cose mi è andata bene che non sono in fabbrica che allora forse nemmeno qua al nord riuscivo a travagghiare ma insomma.
Io sto scrivendo queste cose che ci pensavo da tempo di farlo. Il fatto è che io di mio parlo poco e allora qua non ci ho tanti amici anzi a dire il vero non cè nho nessuno vero che quelli sono rimasti a Catania e allora Totò che era il mio migliore amico mi ha detto che potevo provare a scrivere prima di diventare pazzo che a lui cè lha consigliato uno del palazzo dove abitavamo e che queste cose che scivevo li potevo mettere in un posto dentro al computer che tutti poi le potevano leggere. E io così ho fatto anche se non mi decidevo mai a iniziare che con le scuole e le lettere non ci sono mai andato daccordo e non lo sapevo che cosa poteva nesciri fora. Insomma volevo iniziare al primo dellanno ma poi mi passau la vogghia e non cenerano tante di date speciali da quel momento. Poi Totò al telefono mi ha detto che quella delle elezioni poteva essere la scusa giusta e io mi sono deciso che per me è importante fare le cose per bene e uno se accumencia qualche cosa ce la deve avere. Una data giusta che poi dice ecco io ho iniziato da questo giorno che cera questo anche per ricordarselo bene se ci capita di parlarne con qualcuno.
Io oggi mi sono svegliato che cera la neve ma anche ieri cera e allora ho pensato che forse è sempre megghio della ciniri niura che cade a Catania e che te la senti addosso quando sei in giro. Ecco però questo non lo dovevo scrivere che era di ieri e io ho iniziato oggi e non lo potevo sapere che allora si vede il trucco.
Insomma oggi ci sono le elezioni e io penso che ci vado. A votare intendo.  Alla televisione ho visto che spiegavano cosa devo fare e quella icchisi da qualche parte finirà che insomma magari non serve ma lho sempre fatto. E' che poi non ci vuole assai a capire dove metterlo quel segno che io non ho mai sopportato due specie di persone quelle ca cuntunu minchiate e quelle tipo testimoni di geova ca si chiurunu locchi e ti devono convincere a ogni costo perchè tutti gli altri sono il male. Ecco io lo so dove arriverà la matita e poi come finisce si cunta.    

Commenti