Sylvia Kristel (Utrecht 28-09-1952 – Parigi 17-10-2012)



Oggi mossi Emmanuelle. Lho sentito alla radio che diceva che si chiamava Silvia e che era olandese anche se per me io lho sempre saputo il suo nome e che era francisi.
Insomma questa signora ca mossi ciaveva sessantanni e un cancro alla gola anche ma ammia mi scappau una lacrimuzza come se fosse stata una mia parente o una che conoscevo veramente.
Il fatto è che io quel manifesto dove cera lei assittata che era il suo primo filmi io quel manifesto me lo sognavo la notte e immaginavo cose che mi inventavo nella mia testa che tutti me lo dicevano che quella era una fimmina speciale.
Io a quel tempo ero ancora nicuzzo che mi accontentavo di cercare le mutande delle modelle che cerano sopra a Postalmarket oppure di leggere le storie in bianco e nero di Isabella e di Iolanda con gli amici dopo la partita di pallone. Epperò quella era una fimmina viva e la curiosità era tanta.
Insomma sognavo di taliarmelo questo filmi e poi dopo quando accuminciano le trasmissioni alla televisione che di notte uno doveva girare i canali per due minne a nura o una doccia della Fenech per un sacco di tempo ci sperai di vederlo veramente ma non ci fu fortuna e accussì me lo scordai dopo un po' di tempo che già ciavevo le prime fidanzatine e le mani che avvulavano mentre ora invece passau tanto tempo e sugnu vicinu ai sessantanni macari iu ormai.

Commenti

  1. Dispiaciuta per lei
    Incantata dal tuo soave modo di ricordarla
    Incazzata perchè a parte il culo di richard gere per noi donne c'è ben poco, oppure è l'età che fa si che non ne ricordi altri...

    RispondiElimina
  2. Io ricordo quasi tutte le compagne di scuola innamorate di qualcuno da appendere con un poster nella propria stanzetta :-) forse è solo un "virtualizzare" diverso :-)

    RispondiElimina
  3. Ma dai Dario, quelli che si potevano appendere nella stanzetta non contano ;)
    I fatti son due o sono stata molto distratta oppure non c'è stato nessun Crepax che ha pensato a noi femminucce, non mi sarebbe dispiaciuto se invece di Valentina avesse disegnato un Valentino...

    RispondiElimina

Posta un commento