Mario Luzi, "La notte lava la mente"

La notte lava la mente.

Poco dopo si è qui come sai bene,
fila d'anime lungo la cornice,
chi pronto al balzo, chi quasi in catene.


Qualcuno sulla pagina del mare
traccia un segno di vita, figge un punto.
Raramente qualche gabbiano appare.


Mario Luzi da "Onore del vero" 

Commenti

  1. Mario Luzi, grandissimo, ormai mi ricorda quasi soltanto gli insulti che si prese in Parlamento. Un Parlamento popolato da idioti ignoranti, eletti da altri idioti ignoranti. (scusa la violenza, ma almeno qui tra di noi le parole giuste si possono usare: un Parlamento dove Gabriella Carlucci parla di astrofisica e dove si insulta Rita Levi Montalcini...).
    A proposito, visto che Cossiga ci ha lasciati, tu chi metteresti come senatore a vita? Io dico Claudio Abbado, se la salute lo assiste; ma so già che non accetterebbe e allora sparo: Dario Fo. Questa sì che sarebbe divertente!
    :-)

    RispondiElimina
  2. Un altro bel po' di risate!
    Ci sarebbe un gran bisogno di buonumore, speriamo che Napolitano ci accontenti
    :-)

    RispondiElimina

Posta un commento