Scuru

Appena si fa scuru acchianunu i fantasmi e ti talianu che tu lo senti che sono là e però fai altro che non ci vuoi dare importanza. Che li vuoi lassari peddiri. Che forse così se non li prendi in considerazione loro si siddiano e se ne vanno.
Quelli però non ce ne hanno fretta. Aspettano e ti seguono che lo sanno che prima o poi ti furii a pinsari e ci caschi nelle loro trappole e perciò devi fare attenzione che non ti puoi distrarre. Accussì accumenci a taliariti mentre fai le cose. Che ti veni macari darririri a pinsarici a questa cosa che cè unu scemu ca fa i so travagghi e tu che ci stai attento e loro che non vi perdono di vista. E vinciunu sempri.
Appena si fa scuru tutto non cià chiù importanza e tu non ciarrinesci a distinguere tra le cose di ogni genere. Chissacciu. Bello e brutto o iancu e niuro per dire parole semplici. Ed è inutile che addumi i luci e che cerchi cannili o compagnie. Non è quello il problema. Che quannu veni scuru quello non sinnivà accussì con una furbizia. E lalba è luntana.

Commenti