"Gli affari del boia"



2009: la Repubblica Popolare Cinese ammette l'uso di organi prelevati dai condannati a morte subito dopo l'esecuzione per il sistema nazionale trapianti. Breve reportage tra Cina, USA, Italia e Svizzera.

Commenti