Trielina

altri gesti ad uccidere
e poi il bucato,
quella macchia più ostinata
che va via anche il colore
delle cose
già vissute, già provate
dimenticate

Commenti

  1. La Trielina, il cui nome vero è Tricloroetilene, è uno dei solventi clorurati che si usano per lavare a secco e per smacchiare. Nei lavasecco professionali si usa anche il percloroetilene, o tetracloroetilene; della "famiglia" fa parte anche il cloroformio, triclorometano.
    Il vantaggio è che non sono infiammabili; lo svantaggio è che sono nocivi per la salute, in grado più o meno diverso.

    "Trialina" non l'ho mai sentito dire, ma se mi dici che in catanese si dice così mi fido...
    :-))

    PS: si vede che leggi Shakespeare!
    (il Macbeth, e ancora "the pale cast of thought"...)

    RispondiElimina
  2. Quel "Tria" in siculo ha un suono unico e difficilissimo(da piccolo mi divertito a provarci, da grande ho rinunciato). A seguito di una ricerca, forse troppo rapida, su google avevo visto affiorare la variante in a su numerosi forum (piccoli consigli in genere)e tra la versione esatta e quella che ho immaginato più "popolare" ( e catanese) non ho avuto dubbi :-)

    Ciao Giuliano :-)

    ps le pallide ombre ci appartengono :-)

    RispondiElimina
  3. Va beh, però un po' mi dispiace. ormai mi ci ero affezionato...
    :-)
    (lo sai che qui in Lombardia i nostri vecchi ascoltavano l'aradio?)
    (L'aradio è maschile, mica come la radio che ascoltavate voi giù in Bassitalia!)

    RispondiElimina
  4. :-) mi hai fatto tornare in mente CSI, il telefilm... ogni volta, qui in famiglia, qualcuno dice: "Ecco Araziu!" quando vien fuori il protagonista :-)

    RispondiElimina

Posta un commento