manomai


Si ghiaccia il torrente,
poi s'alza l'incanto per quel nascosto: "Ti amo".
Gioisco dolente
ma non guardo
lontano,
provo solo a cadere in modo diverso.
Respiro,
mi fermo,
imprigiono il verso
su ciottoli
e schegge.
Ribelle il ruscello
pian
piano
riavanza
un salterello, una danza, un fiume
che vive.

Commenti