Il consigliere Berni

Vincenzo lavora vicino a Parma che il lavoro cè lha dato unagenzia. E' una fabbrica dove pigghiano il polistirolo e lo tagliano per come ci serve. Lui avissaffari otto ore ma non ciarrinesci mai che spera sempre che se lo prendono senza scadenza come alloperai veri anche se ora stanno licenziando a tutti.
Comunque è per questo che laltra sera ci mannau a mia allassemblea del condominio. La cosa non mi dispiaceva che mi ricordavo gli incontri dellistituto delle case di quando ero a Catania però tannicchia fui deluso che qua mi passunu troppo seri e senza sfogo anche se rimanevano tutti incazzusi quando si parrava di soddi.
Qua cianno la stanza delle riunioni che ci si putissuru fare le feste dei picciriddi ad averli che fino ad ora ne ho visti pochi di nichitti e tutti niuri per giunta.
Nella stanza delle riunioni cerano tanti vecchi e un pugno di genti che ogni tanto viru quando scendo le scale. Parravuno. Alzavano le mani. E si taliavano come a quello che penza: "Ora ti fazzu viriri che cosa ti combino che tu in questi mesi mhai fatto questo e questaltro!".
In mezzo a questo mortorio uno era sempre additta e parlava chiossai di tutti. E' stato così che ho scoperto che nel mio palazzo ciaiu un consigliere. Uno di quelli importanti insomma. "Le buone abitudini non si perdono mai" pinsai.
Berni si chiama. Come a quello delle cipudduzze per il riso.
Questo allapparenza è diverso dal Cavaliere Arcidiacono. Tutto in ordine e siccu siccu che pare che mangia poco. Lui alla riunione ci nisciu di dire che ora è allopposizione ma che ci avrebbe aiutato se volevamo e Vincenzo mi ha spiegato che allopposizione vuol dire che è comunista. Ma a mia tuttu mi passi tranne che quello che io immagginavo dei comunisti. Mi pari triste come a una scappa spaiata e poi facendoci attenzione parra preciso come a Arcidiacono però in italiano. Insomma volevo sapere chiossai di questo cristiano e così mi sono fatto coraggio è ho chiesto alla signora Brianti la vecchia maestra che abita accanto ammia:
"Signora ci rissi - mentre laltro giorno ciarritiravamo dalla spesa insieme - ma il dottore Berni che è comunista?".
Lei mi ha guardato con un sorrisetto furbo e poi sinni nisciu con un:
"Da bò? Comunista? Ma no nani! Un tempo forse. Lui ora è con Veltroni"
Fici finta di avere capito e trasii a casa. Alla televisioni cera un telefilm di quelli americani con il poliziotto buono e quello cattivo che facevano la parte per fare confessare a unu. U lassai addumato a farimi compagnia e mentre mi sistemai la spesa. Poi alla fine massittai nel divano e chiurii locchi. Per un attimo mi passi di iniziare a capiri.

Commenti