Partecipazione



A me mi da fastidio la gente che mi ammutta. Se ci devo arrivare in un posto ci arrivo lo stesso. O se la devo fare una cosa in genere la faccio. Che uno poi ci può avere voglia o no. Anche se è in fila. Anche se cè confusione e tutti hanno fretta.
A me mi da fastidio la gente che mi ammutta. E così è da un mese che non addumo la televisione. Mi viru i filmi dalla finestra. Anche se pure nelle strade ci sono le stesse facce dentro ai cartelloni. Ascuto le canzoni al balcone. Anche se le fimmine ogni tanto si fermano di cantare per parrarisi di quello che ha fatto uno e di quello che farà laltro. Così mi sposto e ammutto le fulinie sopra langoli. Allora sì che sono nella pace.
A me mi da fastidio la gente che mi ammutta. Però non sono cieco e manco sordo se è per questo. Senza vuci forse. Ma solo se mi fa piacere.
A me mi da fastidio la gente che mi ammutta. E il Cavaliere Arcidiacono si è fatto vedere poco per queste elezioni. Dice che non cè nessun nome che mi può dare ora. Che questanno non si usa. E così vuole aspettare prima di tirare i dadi che tanto prima o poi il gioco ricomincia.
A me mi da fastidio la gente che mi ammutta. Però spero lo stesso di poterlo continuare anche a pensare. Che la prudenza non è mai troppa.

Commenti

  1. No, è un po' che ci giro in giro ma di preciso non ci arrivo, ad ammuttare.
    E non ho neanche un siculo sottomano.
    (a proposito, non sono esperto fino a questo punto: siculo di dove?) (io frequentavo soprattutto ennesi e catanesi)

    RispondiElimina
  2. Ciao :-)
    Ammuttare sta per spingere a/qualcosa/qualcuno , con tutte le sue sfumature :-)

    Dario

    ps Catania city :-)

    RispondiElimina

Posta un commento