dire, fare, baciare



cazzo non so neanche chi sono
hai pensato mai alla defizione stronzo?
non scherzare
e perché dovrei?
ma vaffanculo pure tu!
ok! se così vuoi
no, scusami ma...
fermati, ricapitoliamo prima
cosa?
quello che vuoi
un elenco qualsiasi?
perché no?
continui a prendermi in giro, non è vero?
se può tranquillizzarti
va bene, provo a seguirti... però devi essere tu
a fare cosa?
devi indicarmi tu da dove partire
oh se è per quello... niente di più facile
cioè?
dire, fare, baciare
sei uno stupido
so
ok comunque, partiamo

le cose da dire sono sempre tante. non riesco mai a dirle però. le penso. sì. questo sì. e poi le faccio oscillare come una amaca. e loro stanno quasi per cadere. ma il dondolio si arresta. ieri non ti ho detto che ti amo. oggi potrei dirti che vorrei essere lasciato solo. la minaccia più grave è il volare dei calabroni. li senti? eppure qui. nella mia testa.

fare. fare cosa? un cazzo vorrei fare. so fare. fai la ninna fai la nanna. fare l'amore. fare il pirla. non ha voglia di fare. sì. non ho voglia di fare. mi aiuti? che la prima volta che ho detto mi aiuti ho imparato a smettere. ma non puoi fare sempre tutto da solo. e non so fare. non sai fare. ammettilo. fare baldoria. fare casino. farsi fare. farsi.

oh come era bello. oh che bei ricordi. stronzate. baci carezze e sventole. non hai mai baciato? no. è grave? cazzo vuoi. perugina e cinema paradiso allora. e klimt. perché klimt? mah! alcune volte baciando è come poggiare la lingua sulle pile. era per vedere se fossero cariche. funzionava ricordo. eccolo di nuovo qui. cazzo ricordi stronzo. eri piccolo. apri le gambe. fatti baciare. pile. puff.




Fonte immagine: Luciano Lozano

Commenti