Caramelle

Alli voti la gente si comporta come nelle barzellette che poi per forza che tu non li prendi più sul serio e arriri appena li vedi o cangi strada.
Mettiamo questi due nuovi che sono venuti lanno scorso. Erano padre figghio e un suggiteddu che avevano messo nella iaggia. La madre non si sapeva che fine aveva fatto ma oggi posso dire che qualche idea me passata nella testa.
Per primo accuminciau il vecchio che ci passò le bustine ai carabbinieri in cambio di un paio di manette. Quello che cera andato a chiedere il bicarbonato era friscufriscu. Spuntau che nemmeno il dialetto sapeva e con i capelli tagghiati a coppula di parrino peggio che nelle caserme. Di sicuro gli altri nei secoli fedeli ciavevano voluto fare lo scherzo per pigghiarlo tannicchia per il culo e invece. Al vecchio ci andò bene che era la prima volta e che ciaveva letà però la figura di merda ciarristau che per un pò spariu dalla circolazione.
So figghiu però fici ancora peggio che un giorno dentro allarmadio dei contatori della luce del palazzo ci trovarono trecento caramelle allanice che non erano per i bambini.
Certo poteva essere stato chiunque ma quando quel minchione ci rapiu alla polizia sopra al tavolo della cucina ciaveva una boccia piena piena di caramelle allanice e di sotto quelle erano tutte con la carta e di sopra invece nemmeno a parlarne. Trecento precise che nemmeno una ancora ne aveva regalate. Ora hanno cangiato casa. Tutti tranne u suggi. Me lo sono tenuto io che ce lò chiesto al vecchio mentre cera il trasloco.
"Mi piacissi avere una compagnia come quella"
"Totò chiffai u voi? Però tavverto che a noi cià portato tannicchia mali!"
"Non si preoccupassi, anzi. Sono sicuro che cummia cangia idea"
E così me lo sono preso. Mi furia tutta la casa che pare un furetto. Quando ci dice la testa si avvicina e cerca il mangiare. Lui pari felici e la iaggia lò regalata.

Commenti

  1. Solo chi, come me, è stato tante volte in carcere :-)), può sapere che i tuoi condomini, più che scrittura sono fotografia di Catania.... Non so se i tuoi spacciatori siano ispirati a qualcuno realmente esistito, ma sono sicuramente personaggi legittimi sotto il cielo che copre la nostra terra!
    Ciau 'mpari

    RispondiElimina
  2. la storia (ma quasi tutti i condomini) si basa su personaggi reali... mi fa piacere il tuo accenno alla fotografia :-) ho sempre cercato di "far vedere" i miei personaggi.

    A presto ;-)

    RispondiElimina
  3. Sarà che conosco la storia originale (:-), però secondo ammè questo episodio meritava che ti dilungassi un pochino di più. Che significano "suggiteddu" e "iaggia"?

    RispondiElimina
  4. Ma Maurizio è un narratore insuperabile, come potevo batterlo o emularlo? :-)

    ps1 La iaggia è la gabbietta per i pets :-P mentre il suggiteddu è il topolino

    ps2 parto il 10 :-(

    RispondiElimina
  5. Bravo Dario! Come ho detto a Bianca, con la famiglia di Savino/Sabino (cit.) ci posso campare almeno per cinque EDS :-)

    gordon comstock

    RispondiElimina
  6. Oggesù che bravi che siete, che consolazione leggervi,, e poi c'è pure Isidoro, pure Bartelio, ma questo è il paradiso?

    RispondiElimina
  7. Magari torniamo di moda, come i pantaloni a zampa d'elefante :-)

    Gordon

    RispondiElimina
  8. Ma le avete viste le date? L'anno intendo, non voglio dire il giorno perché era il mio compleanno :-P

    RispondiElimina
  9. Non sono stati scritti pochi giorni fa? :-)

    RispondiElimina

Posta un commento